Category Archives: Français

(it-en-fr) Milano, Italia: Attacco incendiario contro tre automobili del servizio di carsharing Enjoy in solidarietà con gli arrestati dell’operazione Bialystok (12/06/2020)

Milano, Italia: Attacco incendiario contro tre automobili del servizio di carsharing Enjoy in solidarietà con gli arrestati dell’operazione Bialystok (12/06/2020)

Nella notte di venerdì 12 giugno, a Milano sono state date alle fiamme tre auto Enjoy in risposta all’operazione repressiva che ha colpito gli anarchici a Roma. Continue reading

(it-fr) Bure, Francia: Nucleare – Sabotaggio di una trivellazione

Bure, Francia: Nucleare – Sabotaggio di una trivellazione

Rivendicazione della distruzione di un impianto di trivellazione

L’Andra[1] prevede di riabilitare una vecchia ferrovia che parte da Gondrecourt-le-Chateau, per trasportare i rifiuti radioattivi fino al suo gigantesco progetto di discarica sotterranea Cigéo[2]. Lungo tutto il tracciato della linea, delle trivellazioni permetteranno loro di raccogliere dei dati sul suolo e le falde freatiche.
Ne abbiamo sabotata una, prima di incendiarla. Continue reading

(it-fr) Parigi, Francia: Incendio di veicoli del Comune (19/05/2020)

Parigi, Francia: Incendio di veicoli del Comune (19/05/2020)

Udite, udite, onesti cittadini!
Felici sudditi di questo migliore dei mondi. Lo spettacolo ricomincerà.
Businness as usual!
Dopo questa incresciosa ma molto utile interruzione (che ha permesso di sperimentare a grande scala nuove techniche di sorveglianza e di controllo), il circo elettorale si svolgerà, infine, il 28 giugno [data del secondo turno delle elezioni municipali, che avrebbero dovuto tenersi il 22 marzo, ma posticipate a causa dell’epidemia di corobavirus]. Siete pronti?

Poco ci importa di sapere chi sarà la prossima sindaca di questa città. Contro ogni potere e contro ogni politico, qualunque sia il suo campo. Continue reading

(it-en-fr) Spagna: Aggiornamenti sul compagno anarchico Gabriel Pombo Da Silva (giugno 2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/02/farf.jpgSpagna: Aggiornamenti sul compagno anarchico Gabriel Pombo Da Silva (giugno 2020)

Giovedì scorso, 11 giugno, la Audiencia Provincial, il tribunale che sta alla base della piramide giudiziaria nello Stato spagnolo, ha dimostrato il proprio potere inquisitoriale rigettando la richiesta di annullamento della OEDE (Orden Europea de Detención y Entrega, ossia il cosiddetto mandato d’arresto europeo) che ha visto il nostro compagno di nuovo nelle gabbie di Stato dopo tre anni e mezzo di libertà. Continue reading

(it-fr) Parigi, Francia: Parigi, notte… (26/05/2020)

Parigi, Francia: Parigi, notte… (26/05/2020)

Parigi, notte fra il 25 e il 26 maggio, avenue René Boylesve. Una BMW di lusso, con targa del corpo diplomatico, brucia.

Gli Stati si coordinano fra loro, al di là delle loro controversie, per sfruttarci. Prendono esempio gli uni dagli altri per sorvegliarci sempre più. Collaborano per reprimere i loro nemici, in particolare quelli e quelle che si battono contro ogni potere.
Un esempio di questa collaborazione fra Stati è l’estradizione del nostro compangno Gabriel Pombo Da Silva dal Portogallo alla Spagna.
Gli auguriamo molta forza e gli mandiamo, con queste fiamme, un piccolo segno di complicità. Continue reading

(fr) France: “Avis de tempêtes”, bulletin anarchiste pour la guerre sociale, n° 30 (juin 2020), vient de sortir

https://avisdetempetes.noblogs.org/files/2020/06/CouvAvisdetempetes30-1024x652.jpgFrance: “Avis de tempêtes”, bulletin anarchiste pour la guerre sociale, n° 30 (juin 2020), vient de sortir

Pour lire, imprimer et diffuser ce petit bulletin autour de soi (il est en format A5, et celui-ci fait 20 pages), on pourra retrouver chaque nouveau numéro tous les 15 du mois, ainsi que les précédents, sur le blog : https://avisdetempetes.noblogs.org. Continue reading

(it-fr) Metropoli di Grenoble, Francia: Attacchi coordinati contro antenne-ripetitori per le telecomunicazioni (18/05/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/05/Gre-Seyssinet.jpegMetropoli di Grenoble, Francia: Attacchi coordinati contro antenne-ripetitori per le telecomunicazioni (18/05/2020)

Attacchi incendiari intorno a Grenoble

Sotto-vita o insubordinazione?

Ogni giorno della tua vita, il tuo corpo ti dice qualcosa. E il tuo corpo non puó mentire. Continue reading

(it-fr) Tolosa, Francia: Febbre gialla contro questo mondo (20/05/2020)

Tolosa, Francia: Febbre gialla contro questo mondo (20/05/2020)

La dittatura sanitaria in marcia non è riuscita a debellare il virus della febbre gialla che abita i nostri corpi.

Nella notte fra il 19 e il 20 maggio [2020], abbiamo infranto i vetri della banca LCL, in avenue Jean Rieux, a Tolosa.

Una guerra è in corso, è vero. Ma non si tratta di quella contro un virus, piuttosto di quella dell’alto della società contro il basso. L’attuale crisi economica non è dovuta al Covid-19, ma a una politica liberale che perdura da decenni. E se non vogliamo rivivere le conseguenze della crisi del 2008, quando popoli come quello greco o quello americano si sono trovati dissanguati, bisognerà trovare le capacità di resistere, in questa guerra abominabile. Continue reading

(it-fr) Parigi, Francia: Che crepi il vecchio mondo (15/05/2020)

Parigi, Francia: Che crepi il vecchio mondo (15/05/2020)

Che crepi il vecchio mondo.
Che crepi pure il mondo nuovo che fa capolino.
Così nuovo, con il controllo digitale onnipresente, con il rincoglionimento di massa di fronte a degli schermi, con l’ingenieria genetica che tocca alle basi della vita.
Così vecchio, con l’autorità in tutte le sue forme, brutali o subdole, con la paura della libertà e dell’unicità individuale, con l’abitudine al conformismo. Continue reading

(it-fr) Aubenas, Francia: Full Moon / Black Out: primo tentativo (maggio 2020)

Aubenas, Francia: Full Moon / Black Out: primo tentativo (maggio 2020)

Rivendicazione di un’attacco incendiario contro un trasformatore elettrico

Fra di noi, ci sono a volte dei dubbi. Certi, certe, ne hanno pochi. Altri/e, nessuno.

Assumeremo le conseguenze di un black out a grande scala? I morti, il caos che questo provocherebbe? Saremmo noi, noi stessi/e, capaci di sopravvivere ad una tale trasformazione del mondo? Forse no.

Ma è ancora più insopportabile lasciare il mondo così com’è, sottomettersi al ricatto per cui sarebbe ancora peggio se le istituzioni umane e tecnologiche non fossero qua a dirigere le notre vite al posto nostro, che accettare di prendere dei rischi agendo. Continue reading

(it-fr) Valle dell’Ouvèze (Ardèche), Francia: Smettere di vivere? Piuttosto morire! (03/05/2020)

Valle dell’Ouvèze (Ardèche), Francia: Smettere di vivere? Piuttosto morire! (03/05/2020)

Attacco a un ripetitore

Sono già diverse settimane che all’insieme della popolazione viene imposto lo stato d’eccezione, sotto forma di confinamento sanitario, con la sua dose di divieti inediti, d’ipocrisia quotidiana e di promesse di salvezza.

Io non volevo morire di paura e di noia, attaccato a una flebo davanti a Netflix. Nel mese appena passato, la rabbia e la costernazione di vivere in diretta un cattivo romanzo di fantascienza sono diventate per me più che un veleno: un antidoto. Ho quindi deciso di attaccare.
Estendendo le frontiere dell’illegalità, imponendosi ovunque nelle strade, sbirri e cittadini vigilanti hanno trasformato il territorio in uno spazio nel quale abbiamo dovuto riapprendere a spostarci e a trovare il sentiero verso altri/e complici.
Dato che le croci in cima alle montagne sono state rimpiazzate dai piloni della rete GSM e della 5G, questo dice qualcosa della forma che prendono attualmente il potere e le nostre credenze di salvezza.
Era quindi l’ora di riaccendere i fuochi sulle colline, per diffondere dei messaggi più essenziali e diretti, a quelli/e che vorranno ascoltari, l’ora di bruciare queste croci fatte di nodi di fibra ottica e di reti elettriche.
Sono solo/a, da qualche parte sopra la valle dell’Ouvèze, fra Le Pouzin e Privas, domenica 3 maggio [2020], verso le 2.00 del mattino. Nelle ultime ore è piovuto molto e le ultime nuvolette di nebbia che si evapora dal suolo si alzano davanti all’alone di una mezzaluna. La notte è dolce e talmente calma. Continue reading

(it-en-fr) Tolosa, Francia: Effetto tunnel (09/05/2020)

Tolosa, Francia: Effetto tunnel (09/05/2020)

«L’effetto tunnel è una reazione naturale, legata allo stress e dovuta alla focalizzazione dello sguardo su un punto preciso, come se si guardasse attraverso un teleobiettivo».

Nella notte fra l’8 e il 9 maggio [2020], su una filiale della banca Caisse d’Epargne è stata fatta la scritta «Macronavirus, quando la fine?» e i suoi vetri sono stati infranti. Continue reading

(it-en-fr) Tolosa, Francia: Un ripetitore in meno (06/05/2020)

Tolosa, Francia: Un ripetitore in meno (06/05/2020)

Per farla semplice: questo nuovo livello di controllo ci ha fatti/e incazzare ancora di più e dato voglia di agire. Non far nulla, ai nostri occhi, equivaleva ad accettarlo.

Come al solito, se il controllo funziona così bene, è anche perché i cittadini lo accettano docilmente, ben installati nella loro bolla virtuale, a continuare a divertirsi e a telelavorare. Ma è più che mai il cordone ombelicale che li lega a questa vita patetica. Continue reading

(it-en-fr) Roma, Italia: A fuoco un’antenna Wind (29/04/2020)

Roma, Italia: A fuoco un’antenna Wind (29/04/2020)

NELLA NOTTE DEL 29 APRILE SONO STATI INCENDIATI I CAVI DI UN’ANTENNA WIND NEI PRESSI DELLA STAZIONE TIBURTINA A ROMA

SOLIDARIETA’ CON X PRIGIONIERX IN LOTTA
VICINANZA AL PRIGIONIERO ANARCHICO DAVIDE DELOGU IN SCIOPERO DELLA FAME

CONTRO LO STATO E LE SUE MISURE
CONTRO LE TECNOLOGIE DEL CONTROLLO
AGIRE E’ SEMPRE POSSIBILE Continue reading

(it-en-fr) Tolosa, Francia: Macronavirus, decontaminazione (05/05/2020)

Tolosa, Francia: Macronavirus, decontaminazione (05/05/2020)

Nella notte fra il 4 e il 5 maggio [2020], le vetrine della banca Crédit Agricol dell’avenue des Minimes sono state spaccate o riempite di colpi, mentre una scritta indicava: «macronavirus, crisi, STOP?».

A Tolosa, fioriscono da qualche settimana delle banderuole che denunciano il macronavirus, suscitando una repressione disinibita.

Eppure il macronavirus, ben reale, non è che una delle mutazioni di un ceppo virale ben più predatore, che si estende su tutto il pianeta: il capitalismo. Continue reading

(it-en-fr) Tolosa, Francia: Alcuni pneumatici fanno pssssiiiiiit (maggio 2020)

Tolosa, Francia: Alcuni pneumatici fanno pssssiiiiiit (maggio 2020)

In questi ultimi giorni, a Tolosa, una leggera epidemia di pssssiiiiiit ha contaminato alcuni pneumatici.

Questo mondo ci disgusta. Era già orribile prima ed è evidente che peggiora. Le imprese e le istituzioni che lo fanno funzionare e ne traggono dei benefici sono ovunque. Ci sono talmente tante ragioni di attaccarle! Visto che mettono i propri nomi sui loro veicoli, per farsi della pubblicità, e dato che può essere un metodo discreto e non troppo complesso, abbiamo approfittato dell’occasione offertaci per mandare qualche piccola punzecchiatura appuntita (a diversi dei loro pneumatici, per complicarne l’assistenza). Un modo di partecipare alle diverse rabbie che scoppiano e che ci piacciono. Continue reading

(it-en-fr) Filadelfia, USA: Attacco incendiario contro una antenna per le telecomunicazioni da parte del gruppo anarchico “Bristling Badger Brigade” (01/05/2020)

Filadelfia, USA: Attacco incendiario contro una antenna per le telecomunicazioni da parte del gruppo anarchico “Bristling Badger Brigade” (01/05/2020)

Un altro primo maggio, un’altra antenna-ripetirore per le telecomunicazioni incendiata. Un piccolo atto nelle prime ore, ma un’escalation oltre la norma. E non intendiamo tornare mai più alla “normalità”. Non conosciamo la differenza tra 4G e 5G. Tutto quello che sappiamo è che non vogliamo niente di tutto ciò.

La vicinanza dell’antenna a un cantiere ferroviario, all’ufficio di un’importante azienda farmaceutica e ad altre imprese militari/mercenarie del Philadelphia Navy Yard era intesa a interferire con le loro operazioni, per quanto ridotto fosse l’impatto. Questa azione dovrebbe essere anche un promemoria del fatto che nessuno è intoccabile se si ha la giusta determinazione. E questo particolare atto è stato abbastanza facile. Continue reading

(it-fr) Italia: Pensiero stupendo

https://finimondo.org/sites/default/files/Heartfield-peace%2Band%2Bfascism350x500.jpgItalia: Pensiero stupendo

Un fatto di cronaca locale. Non si sa quando, non si sa chi, non si sa perché, si sa solo dove. E ciò basta per aprire il cuore, anche se ciò che è successo pare non abbia avuto molto successo. Ma, come si sa, in certe cose è il pensiero che conta.

Un pensiero come quello che lo scorso fine settimana qualcuno ha lasciato sul muro di cinta di una ditta, alla periferia di Lecce. Non era un manifesto, né una scritta, no, era una pentola piena di benzina con attaccate un paio di bombolette di gas, il tutto corredato da un innesco rudimentale forse difettoso. Una grande fiammata c’è stata, l’esplosione no. Nel darne notizia, gli organi di informazione locali non sanno specificare quando ciò sia avvenuto. Boh, tra venerdì 24 aprile sera a lunedì 27 aprile mattina? Non dicono nemmeno chi possa essere stato, e per quale motivo. Boh, un atto di intimidazione o di ritorsione da parte di qualche malavitoso o squilibrato? In compenso sono stati molto precisi sul dove si sia verificato: in via del Platano 7, nel rione Castromediano, sede della Parsec 3.26. Continue reading

(it-fr) Italia: Quarantena o morte!?

https://finimondo.org/sites/default/files/roger-parry-femme-soufflant-dans-un-gros-coquillagend.jpgItalia: Quarantena o morte!?

«Le malattie infettive sono un argomento triste e terribile, certo, ma in condizioni ordinarie sono eventi naturali, come un leone che sbrana uno gnu o un gufo che ghermisce un topo» − David Quammen, Spillover, 2012.

O come un terremoto che fa tremare il suolo, o come uno tsunami che sommerge le coste. Laddove non provocano vittime, o quasi, questi fenomeni non vengono nemmeno notati. È solo quando il macabro conteggio comincia a salire che cessano di essere considerati eventi naturali per diventare immani tragedie. Ed assumono contorni terribili e insopportabili soprattutto quando si verificano sotto i nostri occhi, qui ed ora, non in un continente o in un passato lontani facili da ignorare. Ora, quand’è che questi eventi di per sé naturali seminano la morte? Quando il loro verificarsi non viene tenuto minimamente in considerazione, presupposto per non prendere alcuna misura precauzionale nei loro confronti. Costruire case in calcestruzzo in zone altamente sismiche, ad esempio, è un modo sicuro per trasformare un terremoto in una catastrofe. In attesa delle prossime piogge, disboscare una montagna significa preparare una frana che spazzerà via il paese sottostante, così come cementare il letto di un fiume che attraversa zone abitate significa promettere un’esondazione che manderà sott’acqua sotterranei e parti basse degli edifici. Continue reading

(it-en-fr-es) Italia: Aggiornamenti sul processo Scripta Manent (aprile 2020)

https://anarhija.info/library/i-u-italija-uvijek-visoko-uzdignute-glave-poziv-na-1.jpgItalia: Aggiornamenti sul processo Scripta Manent (aprile 2020)

Per la data del 1° luglio è stata stabilita la prima udienza di appello del processo Scripta Manent presso l’aula bunker delle Vallette di Torino. Le date fissate per le udienze di appello sono queste: 1, 8, 10, 15, 17, 22, 24, 29 luglio; 9, 11, 16 settembre.

Nonostante la pandemia, il Tribunale di Torino è fra quelli che hanno garantito lo svolgersi di processi «importanti», e con detenuti, già in calendario per questa estate. Quindi presumibilmente questa data rimane in effetti confermata. Continue reading

(it-en-fr) Tolosa, Francia: Non abbiamo sbagliato bersaglio: morte allo Stato, sociale o meno (25/04/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/toulouse-1.jpgTolosa, Francia: Non abbiamo sbagliato bersaglio: morte allo Stato, sociale o meno (25/04/2020)

Nella notte fra il 24 e il 25 aprile, abbiamo carbonizzato 11 veicoli di servizio di Toulouse Métropole Habitat [l’ente delle case popolari per l’agglomerato urbano di Tolosa].

Oggi come ieri, vogliamo attaccare le componenti di questa civilizzazione che sono a nostra portata, dalla più militarizzata alla più “sociale”, e il confinamento non ci impedirà di proseguire le nostre attività all’aria aperta, che si tratti di una passeggiata diurna per osservare un bersaglio, oppure di una camminata notturna per incendiarlo. Continue reading

(it-fr) Bouguenais, Francia: Distruggere il male con il fuoco (02/05/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/05/bouguenais.jpegBouguenais, Francia: Distruggere il male con il fuoco (02/05/2020)

Distruggere il male con il fuoco: due veicoli incendiati durante una visita alla Posta, la notte dall’1 al 2 maggio [2020], a Bouguenais.

Fra la sua collaborazione con lo Stato nell’espulsione dei sans-papiers, le pressioni e le minacce subite dai suoi dipendenti affinché si rendano al lavoro in questi tempi di confinamento, la sua privatizzazaione, una decina d’anni fa, e la sua filiale, la Banca postale. Continue reading

(it-fr) Bouguenais, Francia: Bruciamo i collaborazionisti e bruciamo le prigioni (21/04/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/bouguenais2-2048x1152.jpgBouguenais, Francia: Bruciamo i collaborazionisti e bruciamo le prigioni (21/04/2020)

Bruciamo i collaborazionisti e bruciamo le prigioni: incendio di un rimorchio di Eiffage, la notte fra il 20 ed il 21 aprile [2020] a Bouguenais [città nella periferia sud-est di Nantes].

Eiffage è solo un’azienda fra tante altre, a costruire infrastrutture immense ed inutili, ovunque nel mondo, e a partecipare a riempirlo di nocività. Ma partecipa anche alla costruzione di prigioni, collaborando quindi alle politiche repressive e di privazione della libertà degli Stati. Continue reading

(it-fr) Bouguenais, Francia: Infrangere il confinamento per infrangere le vetrine degli sfruttatori (08/04/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/bouguenais.jpgBouguenais, Francia: Infrangere il confinamento per infrangere le vetrine degli sfruttatori (08/04/2020)

Infrangere il confinamento per infrangere le vetrine degli sfruttatori: vetrine infrante per due agenzie immobiliari e un ottico, nella notte fra il 7 e l’8 aprile [2020], a Bouguenais. Continue reading

(it-fr) Francia: Da qualche parte in Francia – Attacco irresponsabile di una telecamera! (aprile 2020)

Francia: Da qualche parte in Francia – Attacco irresponsabile di una telecamera! (aprile 2020)

Attacco di una telecamera, durante il confinamento.

Ho sabotato una telacamera, da qualche parte in Francia.

Con questo contributo molto modesto, volevo mostrare che è possibile agire da soli/e e con pochissimo materiale. Volevo anche mostrare che, se la rete del controllo è troppo stretta, possiamo romperne qualche maglia, per aprirci un varco. Continue reading

(it-fr) Porto, Portogallo: Uno scritto di Gabriel Pombo Da Silva (marzo-aprile 2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/huet.jpgPorto, Portogallo: Uno scritto di Gabriel Pombo Da Silva (marzo-aprile 2020)

Visto che fino ad oggi il nostro compagno Gabriel non ha scritto comunicati ufficiali, queste parole vogliono essere precisamente un comunicato/diario, oltre che un modo per condividere con quelle persone e compagnx più affini quello che pensa in merito a diverse tematiche. Continue reading

(fr) France: “Avis de tempêtes”, bulletin anarchiste pour la guerre sociale, n. 28 (avril 2020) vient de sortir

https://avisdetempetes.noblogs.org/files/2020/04/CouvAvisdetempetes28-1024x659.pngFrance: “Avis de tempêtes”, bulletin anarchiste pour la guerre sociale, n. 28 (avril 2020) vient de sortir

Pour lire, imprimer et diffuser ce petit bulletin autour de soi (il est en format A5, et celui-ci fait 24 pages), on pourra retrouver chaque nouveau numéro tous les 15 du mois, ainsi que les précédents, sur le blog: https://avisdetempetes.noblogs.org. Continue reading

(it-en-fr-es) Villefontaine, Francia: Bello come il municipio in fiamme (17/04/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/villefontaine1.jpgVillefontaine, Francia: Bello come il municipio in fiamme (17/04/2020)

Poco prima della mezzanotte del 17 aprile 2020 un’auto è stata scaraventata nella parte anteriore del municipio di Villefontaine, nella regione dell’Isère. Secondo i rapporti preliminari redatti dalla polizia, il veicolo è stato successivamente incendiato. L’automobile era stata rubata un mese prima nel vicino comune di Saint-Quentin-Fallavier. Continue reading

(it-en-fr-es) Bielefeld, Germania: Incendiati dei veicoli della polizia municipale (17/04/2020)

https://sansattendre.noblogs.org/files/2020/04/oa_bielefeld3-e1587385026911.jpgBielefeld, Germania: Incendiati dei veicoli della polizia municipale (17/04/2020)

Durante la notte tra il 16 e il 17 aprile 2020 a Bielefeld (nella regione della Renania Settentrionale-Vestfalia), tre veicoli della polizia municipale* sono stati dati alle fiamme. Due sono stati completamente distrutti, il terzo è stato danneggiato ed è stato salvato dalle fiamme con l’intervento dei vigili del fuoco. Continue reading

(it-fr-es) Tolosa, Francia: Guerra alla guerra! Aspettando il giorno dopo… (15/04/2020)

Tolosa, Francia: Guerra alla guerra! Aspettando il giorno dopo… (15/04/2020)

Nella notte fra il 14 ed il 15 aprile 2020, è stato incendiato l’ingresso della banca Caisse d’Eparge, in rue d’Agde, a Tolosa.

Mentre la gente è rinchiusa in casa (quando ne ha una), mentre è vietato passeggiare in montagna o sul bordo di fiumi e canali, mentre è deplorevole sedersi su una panchina e mentre le tasche si svuotano, le banche, loro, si vedono gratificare di piani di salvataggio del valore di diversi miliardi di euro.

Se c’è una guerra, si tratta di quella che alcuni porci insaziabili fanno contro il resto dell’umanità. Continue reading

(it-fr) Carcere di Pau, Francia: «La galera durante il confinamento». Una lettera di Damien (02/04/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/angry-.jpgCarcere di Pau, Francia: «La galera durante il confinamento». Una lettera di Damien (02/04/2020)

È quasi un pleonasmo!
Alcuni di voi, sempre di più, conoscono la galera, immaginatela senza alcuna attività. Solo la cella e un’ora d’aria al giorno.
Tutto è chiuso e il personale è ridotto. Non abbiamo sport, non c’è più la scuola, non c’è più l’infermeria, né i colloqui.
Non è così duro come il regime d’isolamento DPS [Déténu particulièrement signalé, per i prigionieri considerati pericolosi] che ho potuto vivere quando ero accusato di terrorismo, ma ci siamo vicini.
“La carcel dentro de la carcel”, diceva Xosé Tarrio. Continue reading

(it-en-fr-de-el-es) Marsiglia, Francia: Sniff sniff SNEF (17/03/2020)

https://anarchistsworldwide.noblogs.org/files/2020/04/x.cleaned-scaled-e1585837164406.jpgMarsiglia, Francia: Sniff sniff SNEF (17/03/2020)

Mentre a Marsiglia (come altrove) il controllo sociale si intensifica sempre di più e proliferano telecamere ed altri dispositivi di sorveglianza, SNEF si impone come un obiettivo importante nella nostra lotta contro la nocività statale.

Infatti, se quest’azienda si occupa, come si sa, di lavori pubblici di ogni genere (avrete sicuramente visto il suo nome su numerosi cantieri che contribuiscono alla gentrificazione accelerata di Marsiglia), essa è anche fra i grandi “beneficiari” e collaboratori della politica della città quanto alla considerevole estensione della sua rete di telecamere. Continue reading

(it-en-fr-es) Regno Unito: Antenne per la telefonia mobile incendiate nel Merseyside e a Birmingham (aprile 2020)

https://sansattendre.noblogs.org/files/2020/04/5G-Tower-2-197x300.jpgRegno Unito: Antenne per la telefonia mobile incendiate nel Merseyside e a Birmingham (aprile 2020)

Alcune antenne per la telefonia mobile 5G sono state incendiate a Sparkhill, Birmingham, giovedì 2 aprile, e a Melling, Merseyside, venerdì 3 aprile.

L’antenna di telefonia mobile, alta 70 piedi, a Birmingham è stata incendiata poco dopo le ore 20.00. I vigili del fuoco sono stati chiamati alla struttura di EE “ben allineata” sulla Spring Road a Tyseley. La polizia è intervenuta anche per bloccare la strada mentre le fiamme sono state affrontate per oltre un’ora. Continue reading

(it-fr) A maggio fai quel che ti piace: una chiamata al conflitto

A maggio fai quel che ti piace: una chiamata al conflitto

Possiamo facilmente capire che il gel idroalcolico serve tanto a disinfettarsi le mani quanto ad accendere dei fuochi.

In altre parole, che non abbiamo bisogno delle direttive dello Stato per prenderci cura dei nostri cari, e che, una volta risolto il problema della sopravvivenza, non abbiamo nulla di meglio da fare che uscire di casa e stare in giro aspettando l’occasione per portare qualche colpo basso; abbiamo più che mai bisogno di vendetta e di amicizie veramente vissute. Continue reading

(it-en-fr-es) Amiens, Francia: Morte alla giustizia, morte alla prigione, morte allo Stato! (01/04/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/amiens.jpgAmiens, Francia: Morte alla giustizia, morte alla prigione, morte allo Stato! (01/04/2020)

Informazioni tratte dai media di regime.

Verso le 3.00 del mattino dell’1 aprile, ad Amiens, nella Francia settentrionale, degli anarchici hanno incendiato diversi veicoli appartenenti all’Amministrazione penitenziaria.

Due furgoni cellulari sono stati distrutti, così come cinque auto dello SPIP sono state interamente o parzialmente bruciate. Il Services pénitentiaires d’insertion et de probation (“Servizi penitenziari d’inserzione e messa alla prova”) è una struttura composta funzionari dell’amministrazione penitenziaria che “seguono” i detenuti e le persone sottoposte a misure alternative al carcere, partecipando alla decisione di fare uscire qualcuno in libertà vigilata, lo SPIP vigila affinché questa venga rispetatta o che la persona ritorni in carcere in caso di violazione dei termini. Continue reading

(it-fr-es) Besançon, Francia: Incendio pre-confinamento (11/03/2020)

Besançon, Francia: Incendio pre-confinamento (11/03/2020)

Alle prime ore dell’11 marzo 2020, a Besançon, un furgoncino del comune è stato dato alle fiamme,  in un parcheggio del quartiere Vaîtes.

Mentre il virus Corona si propagava, in pieno periodo elettorale*, abbiamo preferito incendiare una macchina dell’autorità cittadina piuttosto che andare a fare visita ciascuno/a dei candidati/e al posto di sindaco/padrone. Continue reading

(it-fr) Portogallo: Aggiornamento su Gabriel Pombo Da Silva (marzo 2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/02/farf.jpgPortogallo: Aggiornamento su Gabriel Pombo Da Silva (marzo 2020)

Ricordiamo che il nostro compagno anarchico Gabriel è stato arrestato in Portogallo lo scorso 25 gennaio dopo un anno e mezzo di latitanza.

Durante la sua prigionia nelle celle della polizia giudiziaria di Porto, la difesa ha lavorato affinché venisse posto immediatamente in libertá come «diritto» prevede. Ma, come sappiamo, il diritto è inversamente proporzionale al potere e il Portogallo ha dimostrato ampiamente di sottostare a quello dello stato spagnolo che vuole annientare completamente il nostro compagno. Non c’è riuscito con 32 anni di sbarre, isolamento, torture e vessazioni di ogni tipo, come puó pensare di riuscirci adesso?!? Continue reading

(it-fr) Tolosa, Francia: Solidarietà con le rivolte nelle prigioni e nei CRA (19/03/2020)

Tolosa, Francia: Solidarietà con le rivolte nelle prigioni e nei CRA (19/03/2020)

Perché, visti i tempi che corrono, le piccole iniziative fanno piacere… riportiamo questa informazione:

Giovedì 19 marzo [2020], mentre in tutto il mondo scoppiano delle rivolte in numerosi luoghi di privazione della libertà (CRA – Centre de rétention administratif [l’equivalente francese dei CIE italiani], prigioni…), delle bombolette di vernice non hanno rispettato il confinamento [che in Francia è cominciato martedì 17 marzo]. Continue reading

(fr) Avis de tempêtes, bulletin anarchiste pour la guerre sociale, n. 27 (mars 2020), vient de sortir

Avis de tempêtes, bulletin anarchiste pour la guerre sociale, n. 27 (mars 2020), vient de sortir

Pour lire, imprimer et diffuser ce petit bulletin autour de soi (il est en format A5, et celui-ci fait 20 pages), on pourra retrouver chaque nouveau numéro tous les 15 du mois, ainsi que les précédents, sur le blog : https://avisdetempetes.noblogs.org

“Du côté du pouvoir, la plupart des plans de crise mis en œuvre dans différents pays (en Italie et en Espagne, mais l’Allemagne ou la France encore bloquée par les municipales y viennent) font jusqu’à présent émerger quelques constantes qu’il serait également dommage d’ignorer. Continue reading

(it-en-fr) Italia: È uscito il numero 4 del giornale anarchico “Vetriolo” (marzo 2020)

https://roundrobin.info/wp-content/uploads/2020/02/pagina-1-vetriolo-n-4.jpgItalia: È uscito il numero 4 del giornale anarchico “Vetriolo” (marzo 2020)

A un anno di distanza dall’ultima pubblicazione è disponibile un nuovo numero del giornale anarchico “Vetriolo”. Come sempre rimangono centrali l’approfondimento teorico, l’analisi dello Stato, il dialogo con i compagni prigionieri. Il dibattito-intervista con Alfredo Cospito, rinchiuso nel carcere di Ferrara, che giunge qui alla fine con la terza ed ultima parte, ne è fulgido esempio.

Per fare scacco al Re serve anzitutto rabbia. Serve sangue nelle vene. Serve una forza trascendente, l’orizzonte dell’Utopia, parallela e contraria alla retorica del dominio. Ma serve anche lo studio. Serve ragionare, leggere e approfondire. Serve l’analisi delle forze in campo sulla scacchiera, della disposizione dei servi, delle torri e dei cannoni a difesa del Re. Occorre quella che nei manuali viene chiamata la miglior mossa per il nero. Questo continuiamo a fare su “Vetriolo”. Rabbia e approfondimento. Riflessione, studio, creatività. Continue reading

(it-fr) Italia: Una lettera di Peppe dal carcere di Alessandria (08/02/2020)

Italia: Una lettera di Peppe dal carcere di Alessandria (08/02/2020)

Casa circondariale “San Michele” (Alessandria), 08/02/20

Un forte abbraccio a tutti i compagni che mi sono stati vicino e a quelli che fuori il C. C. d’Alessandria hanno espresso solidarietà rumorosa e in un orario inaspettato e a chi nonostante tutto pur essendo incarcerato ha quel cuore che batte per l’azione diretta contro Stato, chiesa e capitale e i suoi servi in divisa, riuscendo a liberarsi da quelle catene fisiche e mentali che p. m., la direzione del D.A.P e la procura di Torino vorrebbe stritolare intorno a noi. Continue reading

(it-fr) Russia: Aggiornamento sulla situazione di Il’ja Romanov (febbraio 2020)

Russia: Aggiornamento sulla situazione di Il’ja Romanov (febbraio 2020)

Il 18 e il 19 febbraio 2020 sono stati organizzati a Mosca presidi in solidarietà a Il’ja, attualmente rinchiuso in una colonia penale della Mordovia. Nel mese di ottobre Il’ja è stato colpito da un ictus. Da allora è rinchiuso in una struttura sanitaria all’interno della colonia stessa, struttura non adeguata alle sue condizioni ancora estremamente critiche. Il compagno è, infatti, parzialmente paralizzato (si parla di metà corpo completamente paralizzato), ha difficoltà a parlare, ad alimentarsi e a compiere in autonomia anche le più semplici azioni quotidiane. I parenti di Il’ja e i suoi legali sono stati messi al corrente della situazione giorni dopo l’ictus e solo dopo due settimane e mezzo è stato concesso l’incontro di Il’ja con un neurologo. Non è stato pensato per lui alcun percorso riabilitativo, a tutte le richieste degli avvocati di trasferirlo in un ospedale è stata data risposta negativa e per settimane né i parenti né gli avvocati hanno potuto incontrare Il’ja e capire la gravità della situazione. Continue reading

(it-en-fr-es) Porto, Portogallo: Aggiornamenti su Gabriel Pombo Da Silva

https://attaque.noblogs.org/files/2020/02/farf.jpgPorto, Portogallo: Aggiornamenti su Gabriel Pombo Da Silva

Dopo un mese di detenzione del nostro compagno Gabriel, arrestato il 25 gennaio scorso in Portogallo, il tribunale di Guimaraes si è espresso a favore dell’estradizione nello Stato spagnolo.

Questa notizia non ci stupisce, vista la vendetta che la giudice Mercedes Navarro del tribunale numero due di Girona vuole mettere in atto nei confronti di Gabriel. Questa giudice è la stessa che nel maggio del 2016 avvisò l’allora direttore del carcere di Dueñas (Palencia) di occultare l’ordine di liberazione immediata per Gabriel che, dopo tre settimane di “sequestro” assaporò finalmente la libertà il 16 giugno (per questo la Navarro fu denunciata per “prevaricaciòn“). Continue reading

(it-fr) Gières, Francia: Incendio contro un laboratorio per la ricerca tecno-scientifica (23/02/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/02/gieres3.jpgGières, Francia: Incendio contro un laboratorio per la ricerca tecno-scientifica (23/02/2020)

Il testo seguente è interamente tratto da articoli dei media di regime.

Un incendio ha distrutto un edificio che ospitava un laboratorio di ricerca nell’area universitaria di Gières (Isère), un sobborgo di Grenoble. I vigili del fuoco hanno contrastato le fiamme nel corso della notte e sono ancora in attività durante la mattina di domenica 23 febbraio 2020. Una cellula di crisi è stata allestita quando, tra le 3.00 e le 4.00 del mattino, è scoppiato il disastro in questo edificio di 1.300 metri quadrati situato in rue de la Piscine. Continue reading

(it-en-fr) Pau, Francia: Damien è di nuovo in prigione (febbraio 2020)

Pau, Francia: Damien è di nuovo in prigione (febbraio 2020)

Il compagno anarchico Damien Camélio è di nuovo in galera. È rinchuiso nella prigione di Pau, per scontare una pena di cinque mesi. È stato condannato per violenza su un agente di polizia, a causa di un litigio avvenuto a Saint Malo, il 31 luglio 2017. Continue reading