Category Archives: Actions directes

(it-en-fr) Milano, Italia: Attacco incendiario contro tre automobili del servizio di carsharing Enjoy in solidarietà con gli arrestati dell’operazione Bialystok (12/06/2020)

Milano, Italia: Attacco incendiario contro tre automobili del servizio di carsharing Enjoy in solidarietà con gli arrestati dell’operazione Bialystok (12/06/2020)

Nella notte di venerdì 12 giugno, a Milano sono state date alle fiamme tre auto Enjoy in risposta all’operazione repressiva che ha colpito gli anarchici a Roma. Continue reading

(it-fr) Bure, Francia: Nucleare – Sabotaggio di una trivellazione

Bure, Francia: Nucleare – Sabotaggio di una trivellazione

Rivendicazione della distruzione di un impianto di trivellazione

L’Andra[1] prevede di riabilitare una vecchia ferrovia che parte da Gondrecourt-le-Chateau, per trasportare i rifiuti radioattivi fino al suo gigantesco progetto di discarica sotterranea Cigéo[2]. Lungo tutto il tracciato della linea, delle trivellazioni permetteranno loro di raccogliere dei dati sul suolo e le falde freatiche.
Ne abbiamo sabotata una, prima di incendiarla. Continue reading

(it-fr) Parigi, Francia: Incendio di veicoli del Comune (19/05/2020)

Parigi, Francia: Incendio di veicoli del Comune (19/05/2020)

Udite, udite, onesti cittadini!
Felici sudditi di questo migliore dei mondi. Lo spettacolo ricomincerà.
Businness as usual!
Dopo questa incresciosa ma molto utile interruzione (che ha permesso di sperimentare a grande scala nuove techniche di sorveglianza e di controllo), il circo elettorale si svolgerà, infine, il 28 giugno [data del secondo turno delle elezioni municipali, che avrebbero dovuto tenersi il 22 marzo, ma posticipate a causa dell’epidemia di corobavirus]. Siete pronti?

Poco ci importa di sapere chi sarà la prossima sindaca di questa città. Contro ogni potere e contro ogni politico, qualunque sia il suo campo. Continue reading

(it-fr) Parigi, Francia: Parigi, notte… (26/05/2020)

Parigi, Francia: Parigi, notte… (26/05/2020)

Parigi, notte fra il 25 e il 26 maggio, avenue René Boylesve. Una BMW di lusso, con targa del corpo diplomatico, brucia.

Gli Stati si coordinano fra loro, al di là delle loro controversie, per sfruttarci. Prendono esempio gli uni dagli altri per sorvegliarci sempre più. Collaborano per reprimere i loro nemici, in particolare quelli e quelle che si battono contro ogni potere.
Un esempio di questa collaborazione fra Stati è l’estradizione del nostro compangno Gabriel Pombo Da Silva dal Portogallo alla Spagna.
Gli auguriamo molta forza e gli mandiamo, con queste fiamme, un piccolo segno di complicità. Continue reading

(it-fr) Metropoli di Grenoble, Francia: Attacchi coordinati contro antenne-ripetitori per le telecomunicazioni (18/05/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/05/Gre-Seyssinet.jpegMetropoli di Grenoble, Francia: Attacchi coordinati contro antenne-ripetitori per le telecomunicazioni (18/05/2020)

Attacchi incendiari intorno a Grenoble

Sotto-vita o insubordinazione?

Ogni giorno della tua vita, il tuo corpo ti dice qualcosa. E il tuo corpo non puó mentire. Continue reading

(it-fr) Tolosa, Francia: Febbre gialla contro questo mondo (20/05/2020)

Tolosa, Francia: Febbre gialla contro questo mondo (20/05/2020)

La dittatura sanitaria in marcia non è riuscita a debellare il virus della febbre gialla che abita i nostri corpi.

Nella notte fra il 19 e il 20 maggio [2020], abbiamo infranto i vetri della banca LCL, in avenue Jean Rieux, a Tolosa.

Una guerra è in corso, è vero. Ma non si tratta di quella contro un virus, piuttosto di quella dell’alto della società contro il basso. L’attuale crisi economica non è dovuta al Covid-19, ma a una politica liberale che perdura da decenni. E se non vogliamo rivivere le conseguenze della crisi del 2008, quando popoli come quello greco o quello americano si sono trovati dissanguati, bisognerà trovare le capacità di resistere, in questa guerra abominabile. Continue reading

(it-fr) Parigi, Francia: Che crepi il vecchio mondo (15/05/2020)

Parigi, Francia: Che crepi il vecchio mondo (15/05/2020)

Che crepi il vecchio mondo.
Che crepi pure il mondo nuovo che fa capolino.
Così nuovo, con il controllo digitale onnipresente, con il rincoglionimento di massa di fronte a degli schermi, con l’ingenieria genetica che tocca alle basi della vita.
Così vecchio, con l’autorità in tutte le sue forme, brutali o subdole, con la paura della libertà e dell’unicità individuale, con l’abitudine al conformismo. Continue reading

(it-fr) Aubenas, Francia: Full Moon / Black Out: primo tentativo (maggio 2020)

Aubenas, Francia: Full Moon / Black Out: primo tentativo (maggio 2020)

Rivendicazione di un’attacco incendiario contro un trasformatore elettrico

Fra di noi, ci sono a volte dei dubbi. Certi, certe, ne hanno pochi. Altri/e, nessuno.

Assumeremo le conseguenze di un black out a grande scala? I morti, il caos che questo provocherebbe? Saremmo noi, noi stessi/e, capaci di sopravvivere ad una tale trasformazione del mondo? Forse no.

Ma è ancora più insopportabile lasciare il mondo così com’è, sottomettersi al ricatto per cui sarebbe ancora peggio se le istituzioni umane e tecnologiche non fossero qua a dirigere le notre vite al posto nostro, che accettare di prendere dei rischi agendo. Continue reading

(it-fr) Valle dell’Ouvèze (Ardèche), Francia: Smettere di vivere? Piuttosto morire! (03/05/2020)

Valle dell’Ouvèze (Ardèche), Francia: Smettere di vivere? Piuttosto morire! (03/05/2020)

Attacco a un ripetitore

Sono già diverse settimane che all’insieme della popolazione viene imposto lo stato d’eccezione, sotto forma di confinamento sanitario, con la sua dose di divieti inediti, d’ipocrisia quotidiana e di promesse di salvezza.

Io non volevo morire di paura e di noia, attaccato a una flebo davanti a Netflix. Nel mese appena passato, la rabbia e la costernazione di vivere in diretta un cattivo romanzo di fantascienza sono diventate per me più che un veleno: un antidoto. Ho quindi deciso di attaccare.
Estendendo le frontiere dell’illegalità, imponendosi ovunque nelle strade, sbirri e cittadini vigilanti hanno trasformato il territorio in uno spazio nel quale abbiamo dovuto riapprendere a spostarci e a trovare il sentiero verso altri/e complici.
Dato che le croci in cima alle montagne sono state rimpiazzate dai piloni della rete GSM e della 5G, questo dice qualcosa della forma che prendono attualmente il potere e le nostre credenze di salvezza.
Era quindi l’ora di riaccendere i fuochi sulle colline, per diffondere dei messaggi più essenziali e diretti, a quelli/e che vorranno ascoltari, l’ora di bruciare queste croci fatte di nodi di fibra ottica e di reti elettriche.
Sono solo/a, da qualche parte sopra la valle dell’Ouvèze, fra Le Pouzin e Privas, domenica 3 maggio [2020], verso le 2.00 del mattino. Nelle ultime ore è piovuto molto e le ultime nuvolette di nebbia che si evapora dal suolo si alzano davanti all’alone di una mezzaluna. La notte è dolce e talmente calma. Continue reading

(it-en-fr) Tolosa, Francia: Effetto tunnel (09/05/2020)

Tolosa, Francia: Effetto tunnel (09/05/2020)

«L’effetto tunnel è una reazione naturale, legata allo stress e dovuta alla focalizzazione dello sguardo su un punto preciso, come se si guardasse attraverso un teleobiettivo».

Nella notte fra l’8 e il 9 maggio [2020], su una filiale della banca Caisse d’Epargne è stata fatta la scritta «Macronavirus, quando la fine?» e i suoi vetri sono stati infranti. Continue reading

(it-en-fr) Tolosa, Francia: Un ripetitore in meno (06/05/2020)

Tolosa, Francia: Un ripetitore in meno (06/05/2020)

Per farla semplice: questo nuovo livello di controllo ci ha fatti/e incazzare ancora di più e dato voglia di agire. Non far nulla, ai nostri occhi, equivaleva ad accettarlo.

Come al solito, se il controllo funziona così bene, è anche perché i cittadini lo accettano docilmente, ben installati nella loro bolla virtuale, a continuare a divertirsi e a telelavorare. Ma è più che mai il cordone ombelicale che li lega a questa vita patetica. Continue reading

(it-en-fr) Roma, Italia: A fuoco un’antenna Wind (29/04/2020)

Roma, Italia: A fuoco un’antenna Wind (29/04/2020)

NELLA NOTTE DEL 29 APRILE SONO STATI INCENDIATI I CAVI DI UN’ANTENNA WIND NEI PRESSI DELLA STAZIONE TIBURTINA A ROMA

SOLIDARIETA’ CON X PRIGIONIERX IN LOTTA
VICINANZA AL PRIGIONIERO ANARCHICO DAVIDE DELOGU IN SCIOPERO DELLA FAME

CONTRO LO STATO E LE SUE MISURE
CONTRO LE TECNOLOGIE DEL CONTROLLO
AGIRE E’ SEMPRE POSSIBILE Continue reading

(it-en-fr) Tolosa, Francia: Macronavirus, decontaminazione (05/05/2020)

Tolosa, Francia: Macronavirus, decontaminazione (05/05/2020)

Nella notte fra il 4 e il 5 maggio [2020], le vetrine della banca Crédit Agricol dell’avenue des Minimes sono state spaccate o riempite di colpi, mentre una scritta indicava: «macronavirus, crisi, STOP?».

A Tolosa, fioriscono da qualche settimana delle banderuole che denunciano il macronavirus, suscitando una repressione disinibita.

Eppure il macronavirus, ben reale, non è che una delle mutazioni di un ceppo virale ben più predatore, che si estende su tutto il pianeta: il capitalismo. Continue reading

(it-en-fr) Tolosa, Francia: Alcuni pneumatici fanno pssssiiiiiit (maggio 2020)

Tolosa, Francia: Alcuni pneumatici fanno pssssiiiiiit (maggio 2020)

In questi ultimi giorni, a Tolosa, una leggera epidemia di pssssiiiiiit ha contaminato alcuni pneumatici.

Questo mondo ci disgusta. Era già orribile prima ed è evidente che peggiora. Le imprese e le istituzioni che lo fanno funzionare e ne traggono dei benefici sono ovunque. Ci sono talmente tante ragioni di attaccarle! Visto che mettono i propri nomi sui loro veicoli, per farsi della pubblicità, e dato che può essere un metodo discreto e non troppo complesso, abbiamo approfittato dell’occasione offertaci per mandare qualche piccola punzecchiatura appuntita (a diversi dei loro pneumatici, per complicarne l’assistenza). Un modo di partecipare alle diverse rabbie che scoppiano e che ci piacciono. Continue reading

(it-en-fr) Filadelfia, USA: Attacco incendiario contro una antenna per le telecomunicazioni da parte del gruppo anarchico “Bristling Badger Brigade” (01/05/2020)

Filadelfia, USA: Attacco incendiario contro una antenna per le telecomunicazioni da parte del gruppo anarchico “Bristling Badger Brigade” (01/05/2020)

Un altro primo maggio, un’altra antenna-ripetirore per le telecomunicazioni incendiata. Un piccolo atto nelle prime ore, ma un’escalation oltre la norma. E non intendiamo tornare mai più alla “normalità”. Non conosciamo la differenza tra 4G e 5G. Tutto quello che sappiamo è che non vogliamo niente di tutto ciò.

La vicinanza dell’antenna a un cantiere ferroviario, all’ufficio di un’importante azienda farmaceutica e ad altre imprese militari/mercenarie del Philadelphia Navy Yard era intesa a interferire con le loro operazioni, per quanto ridotto fosse l’impatto. Questa azione dovrebbe essere anche un promemoria del fatto che nessuno è intoccabile se si ha la giusta determinazione. E questo particolare atto è stato abbastanza facile. Continue reading

(it-fr) Italia: Pensiero stupendo

https://finimondo.org/sites/default/files/Heartfield-peace%2Band%2Bfascism350x500.jpgItalia: Pensiero stupendo

Un fatto di cronaca locale. Non si sa quando, non si sa chi, non si sa perché, si sa solo dove. E ciò basta per aprire il cuore, anche se ciò che è successo pare non abbia avuto molto successo. Ma, come si sa, in certe cose è il pensiero che conta.

Un pensiero come quello che lo scorso fine settimana qualcuno ha lasciato sul muro di cinta di una ditta, alla periferia di Lecce. Non era un manifesto, né una scritta, no, era una pentola piena di benzina con attaccate un paio di bombolette di gas, il tutto corredato da un innesco rudimentale forse difettoso. Una grande fiammata c’è stata, l’esplosione no. Nel darne notizia, gli organi di informazione locali non sanno specificare quando ciò sia avvenuto. Boh, tra venerdì 24 aprile sera a lunedì 27 aprile mattina? Non dicono nemmeno chi possa essere stato, e per quale motivo. Boh, un atto di intimidazione o di ritorsione da parte di qualche malavitoso o squilibrato? In compenso sono stati molto precisi sul dove si sia verificato: in via del Platano 7, nel rione Castromediano, sede della Parsec 3.26. Continue reading

(it-en-fr) Tolosa, Francia: Non abbiamo sbagliato bersaglio: morte allo Stato, sociale o meno (25/04/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/toulouse-1.jpgTolosa, Francia: Non abbiamo sbagliato bersaglio: morte allo Stato, sociale o meno (25/04/2020)

Nella notte fra il 24 e il 25 aprile, abbiamo carbonizzato 11 veicoli di servizio di Toulouse Métropole Habitat [l’ente delle case popolari per l’agglomerato urbano di Tolosa].

Oggi come ieri, vogliamo attaccare le componenti di questa civilizzazione che sono a nostra portata, dalla più militarizzata alla più “sociale”, e il confinamento non ci impedirà di proseguire le nostre attività all’aria aperta, che si tratti di una passeggiata diurna per osservare un bersaglio, oppure di una camminata notturna per incendiarlo. Continue reading

(it-fr) Bouguenais, Francia: Distruggere il male con il fuoco (02/05/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/05/bouguenais.jpegBouguenais, Francia: Distruggere il male con il fuoco (02/05/2020)

Distruggere il male con il fuoco: due veicoli incendiati durante una visita alla Posta, la notte dall’1 al 2 maggio [2020], a Bouguenais.

Fra la sua collaborazione con lo Stato nell’espulsione dei sans-papiers, le pressioni e le minacce subite dai suoi dipendenti affinché si rendano al lavoro in questi tempi di confinamento, la sua privatizzazaione, una decina d’anni fa, e la sua filiale, la Banca postale. Continue reading

(it-fr) Bouguenais, Francia: Bruciamo i collaborazionisti e bruciamo le prigioni (21/04/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/bouguenais2-2048x1152.jpgBouguenais, Francia: Bruciamo i collaborazionisti e bruciamo le prigioni (21/04/2020)

Bruciamo i collaborazionisti e bruciamo le prigioni: incendio di un rimorchio di Eiffage, la notte fra il 20 ed il 21 aprile [2020] a Bouguenais [città nella periferia sud-est di Nantes].

Eiffage è solo un’azienda fra tante altre, a costruire infrastrutture immense ed inutili, ovunque nel mondo, e a partecipare a riempirlo di nocività. Ma partecipa anche alla costruzione di prigioni, collaborando quindi alle politiche repressive e di privazione della libertà degli Stati. Continue reading

(it-fr) Bouguenais, Francia: Infrangere il confinamento per infrangere le vetrine degli sfruttatori (08/04/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/bouguenais.jpgBouguenais, Francia: Infrangere il confinamento per infrangere le vetrine degli sfruttatori (08/04/2020)

Infrangere il confinamento per infrangere le vetrine degli sfruttatori: vetrine infrante per due agenzie immobiliari e un ottico, nella notte fra il 7 e l’8 aprile [2020], a Bouguenais. Continue reading

(it-fr) Francia: Da qualche parte in Francia – Attacco irresponsabile di una telecamera! (aprile 2020)

Francia: Da qualche parte in Francia – Attacco irresponsabile di una telecamera! (aprile 2020)

Attacco di una telecamera, durante il confinamento.

Ho sabotato una telacamera, da qualche parte in Francia.

Con questo contributo molto modesto, volevo mostrare che è possibile agire da soli/e e con pochissimo materiale. Volevo anche mostrare che, se la rete del controllo è troppo stretta, possiamo romperne qualche maglia, per aprirci un varco. Continue reading

(it-en-fr-es) Villefontaine, Francia: Bello come il municipio in fiamme (17/04/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/villefontaine1.jpgVillefontaine, Francia: Bello come il municipio in fiamme (17/04/2020)

Poco prima della mezzanotte del 17 aprile 2020 un’auto è stata scaraventata nella parte anteriore del municipio di Villefontaine, nella regione dell’Isère. Secondo i rapporti preliminari redatti dalla polizia, il veicolo è stato successivamente incendiato. L’automobile era stata rubata un mese prima nel vicino comune di Saint-Quentin-Fallavier. Continue reading

(it-en-fr-es) Bielefeld, Germania: Incendiati dei veicoli della polizia municipale (17/04/2020)

https://sansattendre.noblogs.org/files/2020/04/oa_bielefeld3-e1587385026911.jpgBielefeld, Germania: Incendiati dei veicoli della polizia municipale (17/04/2020)

Durante la notte tra il 16 e il 17 aprile 2020 a Bielefeld (nella regione della Renania Settentrionale-Vestfalia), tre veicoli della polizia municipale* sono stati dati alle fiamme. Due sono stati completamente distrutti, il terzo è stato danneggiato ed è stato salvato dalle fiamme con l’intervento dei vigili del fuoco. Continue reading

(it-fr-es) Tolosa, Francia: Guerra alla guerra! Aspettando il giorno dopo… (15/04/2020)

Tolosa, Francia: Guerra alla guerra! Aspettando il giorno dopo… (15/04/2020)

Nella notte fra il 14 ed il 15 aprile 2020, è stato incendiato l’ingresso della banca Caisse d’Eparge, in rue d’Agde, a Tolosa.

Mentre la gente è rinchiusa in casa (quando ne ha una), mentre è vietato passeggiare in montagna o sul bordo di fiumi e canali, mentre è deplorevole sedersi su una panchina e mentre le tasche si svuotano, le banche, loro, si vedono gratificare di piani di salvataggio del valore di diversi miliardi di euro.

Se c’è una guerra, si tratta di quella che alcuni porci insaziabili fanno contro il resto dell’umanità. Continue reading

(it-en-fr-de-el-es) Marsiglia, Francia: Sniff sniff SNEF (17/03/2020)

https://anarchistsworldwide.noblogs.org/files/2020/04/x.cleaned-scaled-e1585837164406.jpgMarsiglia, Francia: Sniff sniff SNEF (17/03/2020)

Mentre a Marsiglia (come altrove) il controllo sociale si intensifica sempre di più e proliferano telecamere ed altri dispositivi di sorveglianza, SNEF si impone come un obiettivo importante nella nostra lotta contro la nocività statale.

Infatti, se quest’azienda si occupa, come si sa, di lavori pubblici di ogni genere (avrete sicuramente visto il suo nome su numerosi cantieri che contribuiscono alla gentrificazione accelerata di Marsiglia), essa è anche fra i grandi “beneficiari” e collaboratori della politica della città quanto alla considerevole estensione della sua rete di telecamere. Continue reading

(it-en-fr-es) Regno Unito: Antenne per la telefonia mobile incendiate nel Merseyside e a Birmingham (aprile 2020)

https://sansattendre.noblogs.org/files/2020/04/5G-Tower-2-197x300.jpgRegno Unito: Antenne per la telefonia mobile incendiate nel Merseyside e a Birmingham (aprile 2020)

Alcune antenne per la telefonia mobile 5G sono state incendiate a Sparkhill, Birmingham, giovedì 2 aprile, e a Melling, Merseyside, venerdì 3 aprile.

L’antenna di telefonia mobile, alta 70 piedi, a Birmingham è stata incendiata poco dopo le ore 20.00. I vigili del fuoco sono stati chiamati alla struttura di EE “ben allineata” sulla Spring Road a Tyseley. La polizia è intervenuta anche per bloccare la strada mentre le fiamme sono state affrontate per oltre un’ora. Continue reading

(it-en-fr-es) Amiens, Francia: Morte alla giustizia, morte alla prigione, morte allo Stato! (01/04/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/04/amiens.jpgAmiens, Francia: Morte alla giustizia, morte alla prigione, morte allo Stato! (01/04/2020)

Informazioni tratte dai media di regime.

Verso le 3.00 del mattino dell’1 aprile, ad Amiens, nella Francia settentrionale, degli anarchici hanno incendiato diversi veicoli appartenenti all’Amministrazione penitenziaria.

Due furgoni cellulari sono stati distrutti, così come cinque auto dello SPIP sono state interamente o parzialmente bruciate. Il Services pénitentiaires d’insertion et de probation (“Servizi penitenziari d’inserzione e messa alla prova”) è una struttura composta funzionari dell’amministrazione penitenziaria che “seguono” i detenuti e le persone sottoposte a misure alternative al carcere, partecipando alla decisione di fare uscire qualcuno in libertà vigilata, lo SPIP vigila affinché questa venga rispetatta o che la persona ritorni in carcere in caso di violazione dei termini. Continue reading

(it-fr-es) Besançon, Francia: Incendio pre-confinamento (11/03/2020)

Besançon, Francia: Incendio pre-confinamento (11/03/2020)

Alle prime ore dell’11 marzo 2020, a Besançon, un furgoncino del comune è stato dato alle fiamme,  in un parcheggio del quartiere Vaîtes.

Mentre il virus Corona si propagava, in pieno periodo elettorale*, abbiamo preferito incendiare una macchina dell’autorità cittadina piuttosto che andare a fare visita ciascuno/a dei candidati/e al posto di sindaco/padrone. Continue reading

(it-fr) Gières, Francia: Incendio contro un laboratorio per la ricerca tecno-scientifica (23/02/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/02/gieres3.jpgGières, Francia: Incendio contro un laboratorio per la ricerca tecno-scientifica (23/02/2020)

Il testo seguente è interamente tratto da articoli dei media di regime.

Un incendio ha distrutto un edificio che ospitava un laboratorio di ricerca nell’area universitaria di Gières (Isère), un sobborgo di Grenoble. I vigili del fuoco hanno contrastato le fiamme nel corso della notte e sono ancora in attività durante la mattina di domenica 23 febbraio 2020. Una cellula di crisi è stata allestita quando, tra le 3.00 e le 4.00 del mattino, è scoppiato il disastro in questo edificio di 1.300 metri quadrati situato in rue de la Piscine. Continue reading

(it-fr) Bure (Meuse), Francia: Sabotaggio di un carotaggio dell’Andra (febbraio 2020)

Bure (Meuse), Francia: Sabotaggio di un carotaggio dell’Andra (febbraio 2020)

Comunicato in seguito al sabotaggio di un carotaggio dell’Andra [1].

Sembra che ci siamo introdott* in una delle grosse scatole verdi che proteggono i carotaggi dell’Andra, lungo il tracciato della ferrovia che vogliono costruire. Quella ferrovia che deve servire al cantiere di Cigéo [2] e poi al trasporto dei rifiuti radioattivi.

Le sonde sono state ritirate, il buco di carotaggio riempito di cemento e il materiale elettronico, ad un tratto non più protetto, è stato tutto distrutto. Continue reading

(it-en-fr) Tolosa, Francia: Questa notte abbiamo riso davvero (11/12/2019)

Tolosa, Francia: Questa notte abbiamo riso davvero (11/12/2019)

Nella notte fra il 10 e l’11 dicembre*, a Tolosa, in rue Georges Labit, con il cuore che batteva più veloce del solito e la fronte perlata di sudore, abbiamo incendiato tre macchine di alcune schifezze. Un’utilitaria di Engie Ineo [impresa francese, filiale del gigante dell’energia Engie, specializzata nell’elettronica e nella videosorveglianza], una bella macchina di un qualche quadro di Engie Ineo e un’utilitaria di Dalkia (EDF) [filiale di Électricité de France che si occupa di energie rinnovabili].
Per dirla con parole semplici, ci annoiamo in questa vita di merda e vogliamo bruciare tutto. Continue reading

(it-fr) Anglet, Francia: Un po’ di benzina, un po’ d’audacia (22/01/2020)

Anglet, Francia: Un po’ di benzina, un po’ d’audacia (22/01/2020)

Ineo fuori dalle nostre vite.

Nella notte dal 21 al 22 gennaio 2020, abbiamo allegramente incendiato e imbrattato di vernice la facciata degli uffici di Ineo (del gruppo Engie), a Anglet, nel Paese Basco.

Allegramente, certo, ma con determinazione e convinzione innanzitutto, perché non si tratta di un gioco. Continue reading

(it-en-fr) Basilea, Svizzera: Contro il lavoro – Incendiata una automobile di Adecco (28/01/2020)

https://sansattendre.noblogs.org/files/2017/10/index.pngBasilea, Svizzera: Contro il lavoro – Incendiata una automobile di Adecco (28/01/2020)

Martedì [28 gennaio 2020], verso le ore 2.15, una pattuglia della polizia ha notato che la parte anteriore di un veicolo aziendale era in fiamme, in Neubadstrasse, a Basilea. La polizia è riuscita a spegnere l’incendio e a salvare l’auto dalla distruzione totale. Questo è quanto scrivono i media regionali.

L’auto bruciata appartiene ad Adecco, una delle più grandi aziende di lavoro interinale del mondo. Continue reading

(it-en-fr-es) Montevideo, Uruguay: Attacco incendiario contro un veicolo di una compagnia di sicurezza (03/02/2020)

Montevideo, Uruguay: Attacco incendiario contro un veicolo di una compagnia di sicurezza (03/02/2020)

Durante la notte del 3 febbraio [2020], abbiamo «ostacolato» la «sicurezza» della società privata di «sicurezza» G4S, e appiccato il fuoco a uno dei suoi veicoli, all’incrocio tra le vie Cufré e Cagancha, distruggendolo completamente.

Non importa quante telecamere installino, non si sentiranno al sicuro, né fermeranno la lotta. Continue reading

(it-en-fr) Parigi, Francia: Contro la riforma e il suo mondo, moltiplichiamo gli attacchi! (24/01/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/01/bournazel-300x225.jpegParigi, Francia: Contro la riforma e il suo mondo, moltiplichiamo gli attacchi! (24/01/2020)

Questa mattina [venerdì 24 gennaio], gli abitanti del 18mo arrondissement di Parigi hanno potuto constatare che il locale del partito Les Républicains [il principale partito di destra, già “RPR” ai tempi della presidenza di Jacques Chirac e “UMP” ai tempi di quella di Nicolas Sazkozy] è stato preso d’assalto questa notte: la vetrina è stata infranta e una scritta, “Juppé, Woerth, Delevoye, la stessa lotta”, è stata lasciata [Alain Juppé è stato primo ministro durante la presidenza di Chirac; Eric Woerth è stato ministro del lavoro in quella di Sarkozy; Jean-Paul Delevoye, ex RPS, ex UMP, attualmente parlamentare di La République en Marche, il partito di Emmanuel Macron, è stato l’estensore del progetto di riforma delle pensioni; la Francia negli ultimi mesi è stata agitata dall’opposizione a questo progetto di riforma]. Continue reading

(it-en-fr) Novosilki, Ucraina: Attacco incendiario contro un macchinario di Atlant, impresa che distrugge le foreste (26/01/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/01/Kiev.jpegNovosilki, Ucraina: Attacco incendiario contro un macchinario di Atlant, impresa che distrugge le foreste (26/01/2020)

Nella notte del 26 gennaio è stato incendiato l’escavatore dell’impresa di costruzioni “Atlant” posto nel villaggio di Novosilki, nella regione di Kiev. Questa impresa aveva tagliato gli alberi nel sito naturale di Teremki. Questo fatto è stato riportato dagli attivisti civili e dai media locali. Continue reading

(it-en-fr) Parigi, Francia: Incendio di una utilitaria di Vinci (22/01/2020)

Parigi, Francia: Incendio di una utilitaria di Vinci (22/01/2020)

Nella notte fra il 21 e il 22 gennaio, abbiamo incendiato un’utilitaria di Vinci, nel 20mo arrondissement di Parigi (in rue Gambon).

Vinci costruisce delle prigioni (e altra merda, la prigione all’aria aperta, fatta di miseria, di sfruttamento e di controllo).

Pensiamo che è urgente riprendere una pratica conflittuale contro il sistema carcerario, le prigioni, quelli che le costruicono, quelli che le fanno esistere. Continue reading

(it-fr) Da qualche parte in Francia: RTE vattene – Sabotiamo il loro saccheggio, a sostegno dell’Amassada (gennaio 2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/01/pylone2.pngDa qualche parte in Francia: RTE vattene – Sabotiamo il loro saccheggio, a sostegno dell’Amassada (gennaio 2020)

Comunicato a sostegno dell’Amassada – da qualche parte in Francia.

Bene, non vi faremo l’ennesimo comunicato stampa per dirvi quanto sia marcio il mondo in cui viviamo. E’ disgustoso. Da vomitare.
Da qui abbiamo cercato di immaginare mondi dove tutto sarebbe al contrario. Dove avremmo smesso di spendere quantità folli di energia per fabbicare inutili oggetti di consumo.
I clown popolerebbero il pianeta, il lavoro sarebbe volontario e l’anarchia trionferebbe.
«Frontiera» sarebbe una parola bandita dal vocabolario. La Natura non sarebbe più una risorsa di cui vogliamo massimizzare lo sfruttamento economico, ma qualcosa da rispettare in quanto tale, da preservare per continuare a viverci. «Equità» non sarebbe più una semplice parola, starebbe accanto a «libertà» nei nostri cuori e nei nostri gesti.
Potremmo anche aggiungerci «adelphità».
Ma ci sono molti muri da attraversare (o demolire) prima delle feste e degli arcobaleni. Continue reading

(it-en-fr) Roma, Italia: Bello come… il natale che brucia! (26/12/2019)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/01/Parco-Sangalli.jpgRoma, Italia: Bello come… il natale che brucia! (26/12/2019)

Roma – 01.00 della notte del 26 dicembre

stancx di tanto buonismo e ipocrisia nella notte tra il 25 e il 26 dicembre ho deliberatamente dato fuoco all’albero di natale sito nel parco degli acquedotti nel quartiere di torpignattara, a roma.

l’ho fatto per disturbare un giorno che maschera dietro la sua facciata di allegra festività le devastazioni e lo sfruttamento che il consumismo comporta nel mondo intero. Continue reading

(it-fr) Seyssinet-Pariset (Isère), Francia: «Odio e dieci morsi di fuoco al macchinario blu». Attacco incendiario contro Enedis (13/01/2020)

https://attaque.noblogs.org/files/2020/01/seyssinet6-1536x1152.jpgSeyssinet-Pariset (Isère), Francia: «Odio e dieci morsi di fuoco al macchinario blu». Attacco incendiario contro Enedis (13/01/2020)

Odio e dieci* ragioni per prendersela con una azienda che promuove e propaga l’elettricità e il disastro.

Per gli anarchici e gli altri antiautoritri fissati col fatto di scrivere oppure no dei comunicati. O dal fatto che gli attacchi possano essere «riappropriabili» da parte del loro «soggetto rivoluzionario» preferito. Lasciamo trovare le loro ragioni alle persone che lo desiderano. Per potersi immaginare come «gli autori» di questo attacco.

Quello che possiamo dire è che ci piace giocare. Giocare con il fuoco. Giocare un po’ con la vita, pure. Una vita che non tiene che a tutti quei fili elettrici. Fili che ci piacerebbe tagliare ovunque possibile. Per non finire con un fusibile che ci salta per davvero, nella testa. Continue reading

(it-en-fr) Kiev, Ucraina: Attacco incendiario contro una antenna per la telefonia mobile. Rivendicazione della Cellula “Misha Zhlobitsky” / FAI (dicembre 2019)

https://a2day.net/wp-content/uploads/2019/12/2019.12.kiev_-300x243.jpgKiev, Ucraina: Attacco incendiario contro una antenna per la telefonia mobile. Rivendicazione della Cellula “Misha Zhlobitsky” / FAI (dicembre 2019)

Testo rivendicativo pervenuto in data 27/12/2019 al contatto e-mail del sito internet “Anarchy Today”:

Siti internet anarchici riferiscono che negli ultimi mesi a Donetsk e nella regione di Kiev le stazioni base (alias antenne) degli operatori di telefonia mobile sono state attaccate quattro volte. Dietro gli attacchi ci sono per lo più anarchici.

Il primo attacco è consistito nel far saltare in aria la stazione base dell’operatore Phoenix. Poi è stato riportato che due antenne di Lifecell sono state incendiate. Il 10 dicembre 2019 è stato segnalato l’incendio doloso di una struttura di “Vodafone Ucraina”.

Ad esempio, quando sono state attaccate le antenne di telefonia mobile di Lifecell, gli anarchici hanno sostenuto che la ragione principale dell’attacco stava nella solidarietà con la Federazione Democratica del Nord-Est della Siria (Rojava), la lotta del popolo curdo per la liberazione dall’occupazione turca.

Intendendo dare intensità a questi attacchi, noi, una cellula della Federazione Anarchica Informale, abbiamo dato fuoco ad un’altra stazione base per la comunicazione telefonica a Kiev. A differenza degli attacchi appena menzionati, le nostre motivazioni e la nostra visione degli obiettivi attaccati sono differenti. Suggeriamo di dare uno sguardo più ampio al tema delle antenne per la comunicazione telefonica. Continue reading

(it-en-fr) Savasse (Drôme), Francia: Incendiata una antenna per la telefonia mobile (29/12/2019)

https://attaque.noblogs.org/files/2019/12/savasse.jpgSavasse (Drôme), Francia: Incendiata una antenna per la telefonia mobile (29/12/2019)

Testo rielaborato dai media di regime.

L’incendio è scoppiato alle ore 3.30 di domenica 29 dicembre 2019: l’antenna per la telefonia mobile, a servizio di più operatori del settore, situata a Savasse, vicino a Montélimar, è stata distrutta da un incendio, privando del telefono 17.500 abbonati SFR situati nella parte meridionale della Drôme e dell’Ardèche. Continue reading

(it-en-fr) Marsiglia, Francia: Bagliori notturni (11/12/2019)

Marsiglia, Francia: Bagliori notturni (11/12/2019)

La notte fra il 10 e l’11 dicembre, delle mani indocili (e munite di accendini jet flame recalcitranti) hanno dato fuoco a diversi veicoli dei servizi del Comune, nascosti dietro un alto portone in rue Jacques Hébert a Marsiglia. Continue reading

(it-fr) Parigi, Francia: Incendiato un furgone del comune (26/11/2019)

Parigi, Francia: Incendiato un furgone del comune (26/11/2019)

“L’essenza della soldiarietà sono la continuazione e l’inasprimento dell’offensiva anarchica…
La solidarietà trasmette il messaggio concreto che tutto continua”. *

La rivolta sociale in Cile ci fa sperare e ci da della forza. Ma sognare davanti ad uno schermo non basta, anzi partecipa allo spettacolo di questo mondo.
Abbiamo dato ascolto agli appelli alla solidarietà che arrivano dagli anarchici del Cile e abbiamo quindi deciso di fare qualcosa, anche qualcosa di piccolo, contro questo mondo che ci sfrutta e ci priva di libertà.
In particolare, contro il Comune di Parigi, che Hidalgo [Anne Hidalgo, sindaca di Parigi, iscritta al Parti Socialiste] vuole dotare di una Polizia municipale (c’è già il servizio Sicurezza della città, ben presente nelle strade per tormentare i più poveri).
La notte fra il 25 e il 26 novembre [2019] abbiamo incendiato un furgone del Comune, nella rue Duc (diciottesimo arrondissement). Continue reading