(it-en) Italia: Operazione “Scripta Manent” – Anna è stata trasferita dal carcere di Lecce a Messina (marzo 2019)

Italia: Operazione “Scripta Manent” – Anna è stata trasferita dal carcere di Lecce a Messina (marzo 2019)

Apprendiamo che Anna (anarchica prigioniera dal 06/09/2016 per l’operazione Scripta Manent, condannata il 24/05/2019 a 17 anni con la sentenza di primo grado del processo) è stata trasferita dal carcere di Lecce a quello di Messina. Il trasferimento non sembra sia dovuto a provvedimenti disciplinari ma alla necessità di reperire celle libere nel carcere di Lecce.

Anna ha comunicato di stare bene nonostante il viaggio un po’ travagliato in cellulare, ma dalle prime impressioni la situazione appare migliore che a Lecce, trovandosi in una cella con doccia all’interno e angolo cottura. Le avrebbero detto che anche in questo caso si tratta di una situazione provvisoria.

A Messina vi è una sezione AS3 (Alta Sorveglianza 3), generalmente gli anarchici accusati di reati di terrorismo o eversione dell’ordine democratico vengono reclusi nel circuito AS2 ma attualmente non esiste una sezione AS2 femminile per le anarchiche prigioniere, quindi le compagne vengono poste in sezioni AS3. La sezione AS2 femminile per le anarchiche prigioniere, posta nel carcere dell’Aquila (le cui condizioni erano equiparabili quasi alla detenzione in regime di 41bis), contro cui tra maggio e giugno 2019 venne fatto lo sciopero della fame, è stata sostanzialmente chiusa.

Questo è l’indirizzo:

Anna Beniamino
C. C. di Messina “Gazzi”
via Consolare Valeria 2
98124 Messina

_______________________________________________________________

Italy: “Scripta Manent” operation – Anna has been transferred from Lecce prison to Messina (March 2019)

We learn that Anna (an anarchist imprisoned since September 6, 2016, for the Scripta Manent operation, sentenced on April 24, 2019, to 17 years in the first instance sentence of the trial) has been transferred from Lecce prison to Messina prison. The transfer does not seem to be due to disciplinary measures but to the need to find free cells in Lecce prison.

Anna reported that she is fine despite the somewhat troubled trip on her cell phone, but from first impressions the situation looks better than in Lecce, being in a cell with shower inside and kitchenette. They would have told her that also in this case it is a temporary situation.

In Messina there is an AS3 section (Alta Sorveglianza 3, “High Surveillance 3”), generally anarchists accused of crimes of terrorism or subversion of the democratic order are imprisoned in the AS2 circuit but currently there is no female AS2 section for imprisoned anarchists, so the comrades are placed in AS3 sections. The female AS2 section for anarchists, in L’Aquila prison (whose conditions were almost equivalent to detention under 41bis), against which a long hunger strike was carried out between May and June 2019, was substantially closed.

This is the address:

Anna Beniamino
C. C. di Messina “Gazzi”
via Consolare Valeria 2
98124 Messina
Italy – Italia

[Received via e-mail].